Mattia Giangreco

Email: mattia.giangreco@phd.unict.it
Ciclo: XXXIII
Tutor: Professoressa Vania Patanè

Linee di ricerca

Diritto processuale penale, misure cautelari, libertà su cauzione, contraddittorio cautelare


Parole chiave

Diritto processuale penale, Procedura penale, Misure cautelari, Custodia cautelare, Contraddittorio anticipato, Libertà su cauzione


Abstract

La tesi di dottorato affronta le questioni inerenti alla disciplina vigente in materia di contraddittorio cautelare nella fase delle indagini preliminari, prospettando, in ottica de iure condendo, possibili interventi da parte del legislatore italiano. Sulla premessa delle garanzie poste a tutela della libertà personale, sia a livello costituzionale sia a livello sovranazionale, vengono rilevati alcuni paradossi della disciplina cautelare attuale che vede legittimare l’applicazione delle misure cautelari personali, di tipo coercitivo, inaudita altera parte e senza alcuna re-integrazione effettiva del diritto dell’indagato al contraddittorio. Segue un’analisi storico-normativa della disciplina cautelare inglese che, nel fare emergere le polivalenti potenzialità dell’istituto del bail, rileva i tanti ed ancora irrisolti problemi del Pre-Charge Bail (PCB) e del Release Under Investigation (RUI). Lo studio si conclude richiamando l’attenzione del lettore a meditare sui tanti vantaggi che potrebbero derivare – in termini di garanzie processuali e deflazione della popolazione carceraria – dalla reintroduzione della libertà su cauzione e dalla previsione di un contradditorio anticipato nell’iter applicativo delle misure cautelari di tipo coercitivo in Italia.

Biografia

Mattia Giangreco nel 2017 ha conseguito la laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Catania con votazione 110/110 e lode discutendo la tesi in Diritto Processuale Penale Comparato dal titolo: “I procedimenti de libertate in Italia e in Inghilterra. Una proposta di riforma per un “contraddittorio anticipato” nella fase di applicazione delle misure cautelari personali”.
Da ottobre 2017 è Dottorando di ricerca con borsa in Giurisprudenza (Internazionale) presso l’Università degli Studi di Catania (XXXIII ciclo).
Dal 2017 al 2019 ha svolto il tirocinio formativo di cui all’art. 73 D.L. 69/2013 presso la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Catania.
Da gennaio 2019 a maggio 2019 ha svolto un soggiorno all’esterno presso l’University of Winchester.
Da febbraio 2020 è Assistant Editor presso la Revista Brasileira de Direito Processual Penal (RBDPP).
A marzo 2020 consegue la certificazione di lingua inglese First Certificate in English (FCE-B2) rilasciata dall’University of Cambridge.
Da aprile 2020 svolge pratica forense presso l’Avvocatura Distrettuale dello Stato di Caltanissetta.
Da aprile 2020 è Assistant Coordinator presso l’Instituto Iberoamericano de Estudos Jurídicos (Iberojur) – area scientifica: Giustizia Penale Italiana, Europea e Internazionale.
Da giugno 2020 è cultore della materia in Diritto Processuale Penale presso l’Università degli Studi di Catania.