Internazionalizzazione

Il Dipartimento di Giurisprudenza promuove la ricerca scientifica, supportando la partecipazione dei suoi docenti e giovani ricercatori a progetti di ricerca europei e internazionali. L’Ufficio di progetto del Dipartimento offre servizi di  consulenza a docenti e ricercatori nell’individuazione delle migliori opportunità di finanziamento della ricerca a livello locale, nazionale, europeo e internazionale. Cura il coordinamento, la progettazione, la gestione e la rendicontazione dei progetti di ricerca, relazionandosi anche con l’Area della Ricerca ai fini della funzionalità complessiva e dello sviluppo tecnologico.

Incentiva la produzione scientifica di livello internazionale e la circolazione dei saperi: i ricercatori che partecipano a bandi e a gruppi di ricerca internazionali pubblicano i loro studi su riviste o collane editoriali straniere o in lingua straniera, coltivando i contatti e le collaborazioni con editori  internazionali, comitati redazionali  e consigli scientifici di portata transnazionale.

Il Dipartimento di Giurisprudenza promuove l’apertura dei suoi giovani ricercatori al confronto con  studiosi  stranieri  appartenenti ad istituti di ricerca, sia pubblici che privati, e con esperti indipendenti nel panorama europeo e internazionale.  Sostiene la creazione di reti di ricerca interuniversitarie, attraverso accordi internazionali bilaterali e multilaterali, per favorire la mobilità, in entrata e in uscita, di ricercatori di elevata qualificazione scientifica e lo scambio di buone pratiche, anche in vista della realizzazione di iniziative culturali e scientifiche congiunte.

Nell’ambito del programma di visiting professors & professionals, il Dipartimento di Giurisprudenza mette a disposizione risorse proprie per soggiorni di studio di ricercatori stranieri  in Italia, chiamati a condividere i risultati delle proprie ricerche in occasioni di tipo didattico-seminariale. L’accoglienza di docenti, ricercatori e dottorandi o dottori di ricerca appartenenti ad istituzioni accademiche di altri paesi si accompagna alla disponibilità a ricevere in visita funzionari governativi, giudici e diplomatici stranieri, professionisti di chiara fama, esperti interazionali e del mondo della cultura, della politica e dell’economia.

Incoraggia la mobilità dei dottorandi di ricerca, anche attraverso la stipula di nuove convenzioni con università straniere e favorisce inoltre la mobilità internazionale degli studenti di Giurisprudenza attraverso la partecipazione a numerosi programmi europei e internazionali.

Incoraggia e sostiene iniziative di confronto e condivisione dei risultati delle ricerche, ospitando seminari, workshop, conferenze e gruppi di studio internazionali.

Si propone di aumentare la capacità di attrazione internazionale, attraverso opportunità di Assegni e Dottorati di Ricerca a diffusione internazionale.


Cooperazione internazionale per la ricerca e l’insegnamento

Il Dipartimento di Giurisprudenza incoraggia le esperienze internazionali dei propri ricercatori e docenti nel quadro della politica di cooperazione e di  scambi internazionali  promossa dall’Ateneo di Catania.

  • La mobilità internazionale per la ricerca e l’insegnamento del diritto costituisce una priorità della programmazione strategica del Dipartimento, un momento fondamentale di dialogo, scambio di esperienze e buone prassi e di partecipazione al dibattito pubblico internazionale sul futuro ruolo dell’accademia nei processi di internazionalizzazione della ricerca scientifica. Lo scambio di esperienze e il dialogo con i partner europei ed internazionali rappresentano inoltre occasioni preziose per l’elaborazione di programmi e curricula in linea con le esigenze di internazionalizzazione della formazione giuridica.
     
  • I programmi di scambio e i soggiorni di ricerca aperti a docenti e ricercatori offrono agli ospiti in visita a Catania l’opportunità di condividere esperienze accademiche e professionali nell’ambito delle attività del Dipartimento di Giurisprudenza e di usufruire di tutti i servizi e le risorse bibliotecarie d’Ateneo. L’obiettivo è quello della valorizzazione della storia e della tradizione locale degli studi giuridici e della promozione di azioni partenariali per la migliore realizzazione del modello europeo di formazione superiore e di nuove sinergie di ricerca scientifica volte a promuovere una società intelligente, sostenibile ed inclusiva.
Ultima modifica: 
19/04/2016 - 11:55