Come iscriversi

REQUISITI DI AMMISSIONE

Per l'Immatricolazione al primo anno del corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza lo studente deve essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo ai sensi della legislazione vigente.

É inoltre richiesto il possesso dei seguenti saperi minimi:  

  • Cultura generale:
    conoscenza e comprensione dei grandi eventi del nostro tempo e dei quadri d'insieme dei processi storici
    Conoscenza di base di informatica
  • Competenze linguistiche:
    Conoscenza del lessico, delle parti del discorso, della sintassi
    Comprensione adeguata di testi (orali e scritti)
    Produzione di testi (orali e scritti) in italiano, grammaticalmente e sintatticamento corretti
    Comprensione adeguata di testi (orali e scritti) in lingua inglese o francese
  • Logica e tecniche del discorso:
    Capacità di valutare e argomentare il confronto dialettico fra opinioni diverse
    Capacità di elaborare prodotti di comunicazione (seppure semplici, ma ordinati e tendenzialmente rigorosi) con particolare riguardo a riassunti di testi; resoconti di fatti; delineazioni progettuali.

VERIFICA DEL POSSESSO DEI REQUISITI DI AMMISSIONE

Gli studenti che intendono immatricolarsi al Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza devono sottoporsi ad una verifica obbligatoria, delle conoscenze richieste.

La verifica obbligatoria oltre ad essere finalizzata all’accertamento dei requisiti conoscitivi con la conseguente possibilità di immatricolarsi senza obblighi formativi aggiuntivi (OFA), permette l’autovalutazione da parte dello studente delle proprie attitudini al fine di intraprendere con successo gli studi. Per gli studenti non comunitari residenti all’estero, in presenza di un numero di domande superiore al numero massimo di posti disponibili (4 posti di cui 2 Progetto Marco Polo), tale prova ha valore selettivo.

MODALITÀ DI SVOLGIMENTO

La verifica obbligatoria di norma viene realizzata attraverso la somministrazione di un test composto da complessive 40 domande articolate come segue:

  • Comprensione e uso di testi funzionali allo studio, comprensione e uso di testi complessi, conoscenze linguistiche di base
  • Nozioni storiche e temi  di rilevanza sociale, politica ed economica
  • Logica

Il test è valutato come segue:

  • 1 punto                                 per ogni risposta esatta
  • 0 punti                                  per ogni risposta non data      
  • - 0,25 punti                           per ogni risposta errata

Il tempo assegnato per lo svolgimento della prova è di 1 ora e 15 minuti:

Obblighi formativi aggiuntivi (OFA) nel caso di verifica non positiva
la verifica è da ritenersi non positiva qualora lo studente non abbia ottenuto il punteggio minimo di 18 punti.
Nel caso in cui lo studente ottenga un punteggio inferiore a 18 punti per essere ammesso a sostenere gli esami curriculari dovrà frequentare dei corsi di recupero o altre attività determinate dal Consiglio di Dipartimento al fine di superare le lacune emerse

É preciso dovere dello studente, quindi, informarsi sulle date di svolgimento dei corsi che verranno pubblicizzate sul sito del Dipartimento.

Il mancato recupero degli OFA implica l’impossibilità per lo studente di sostenere esami di profitto, a prescindere dalle ragioni che lo hanno causato.