Dipartimento

Il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Catania è stato istituito con la denominazione “Dipartimento Seminario Giuridico”, il 9 maggio 2000, con D.R. n. 2073, in seguito alla trasformazione dell’Istituto Seminario Giuridico dell’Università di Catania  in Dipartimento universitario. Ha assunto l’attuale denominazione con D.R. 2014 del 17 maggio 2013.

Il Dipartimento esercita le funzioni finalizzate allo svolgimento della ricerca scientifica, delle attività didattiche e formative, nonché delle attività rivolte all'esterno ad esse correlate o accessorie.

I fini del Dipartimento di Giurisprudenza si fondano sullo stretto legame tra attività di ricerca e di insegnamento, sull'omogeneità di metodologie e di interessi scientifici nelle aree disciplinari di afferenza, sull’interdisciplinarità che caratterizza la formazione negli studi giuridici e sull’attenzione dedicata alla specializzazione nelle professioni legali.

Il Dipartimento ha autonomia finanziaria, amministrativa e gestionale, nei limiti fissati dallo Statuto, dai regolamenti di Ateneo e dalle norme vigenti.

L'organizzazione e le modalità di funzionamento degli organi sono disciplinate dal Regolamento di Dipartimento, approvato dal Senato accademico, previo parere favorevole del Consiglio di amministrazione, su proposta del Consiglio di Dipartimento.

Alla struttura è assegnato personale tecnico-amministrativo adeguato alle relative attività istituzionali, coordinato da un funzionario, individuato dal Direttore generale sentito il Direttore del Dipartimento, che collabora con quest’ultimo al fine di assicurare il migliore funzionamento della struttura.

Direttore del Dipartimento è il Prof. Roberto Pennisi, ordinario di diritto industriale.