Alessia Maria Di Stefano

Ricercatrice a tempo determinato IUS/19 - STORIA DEL DIRITTO MEDIEVALE E MODERNO
Sede: Via Auletta, 13, II piano, 95124 Catania
Ufficio: Sezione di Storia del diritto medievale e moderno
Email: aldistefano@lex.unict.it
Telefono: 095230464

Orario di Ricevimento:Link



Parole chiave:

Regimi giuridici delle transizioni; Amministrazione della giustizia in Libia; Diritto coloniale; Riforma agraria in Sicilia; Emigrazione; Storia del diritto penale

Alessia Maria Di Stefano (Catania 1980) dal dicembre 2018 è ricercatore a tempo determinato (RtD di tipo A) presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Catania. Ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in Storia del Diritto presso l’Università di Macerata (2010); già assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’ateneo catanese (2012), ha svolto periodi di ricerca all’estero presso la School of Law – UC Berkeley (novembre – dicembre 2014) e il Max-Planck-Institut für europäische Rechtsgeschichte di Frankfurt am Main (ottobre 2016 – marzo 2017; gennaio – marzo 2018). Ha insegnato Storia del diritto medievale e moderno all’Università degli Studi di Palermo, corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza di Trapani (A.A. 2009-2010; 2010-2011; 2011-2012).

Tra i suoi principali interessi di studio sfociati nella pubblicazione di saggi monografici vi sono il regime giuridico della transizione postbellica, Da Salò alla Repubblica. I giudici e la transizione dallo stato d'eccezione al nuovo ordine (d.lgs.lgt. 249/1944) (Bologna, Pàtron 2013) e il contributo che Emerico Amari diede all’origine dell’insegnamento del diritto penale in Sicilia nel XIX secolo, Il Corso di diritto penale di Emerico Amari, un maestro della penalistica civile tra illuminismo e positivismo (Torino, G. Giappichelli 2018).

Monografie

  • Il corso di diritto penale (1840-1843) di Emerico Amari, un maestro della penalistica civile tra illuminismo e positivismo. FUTURO ANTERIORE, vol. 7,  G. Giappichelli Editore srl, Torino 2018, pp. 1-312 ISBN: 9788892115262.
  • Da Salò alla Repubblica. I giudici e la transizione dallo stato d'eccezione al nuovo ordine (d.lgs.lgt. 249/1944), Patron Editore, Bologna  2013, pp. 1-240, ISBN: 978-88-555-3232-7.

Articoli e contributi in volume

  • «Sicilia amara»: profili dell’emigrazione siciliana tra XIX e XX secolo, in AA.VV. (a cura di) S. Mazzone , Narrare le migrazioni tra diritto, politica, economia, Acireale-Roma: Gruppo Editoriale Bonanno srl, 2018, p. 115-129, ISBN: 9788863182118
  • Italian Judges and Judicial Practice in Libya: A Legal Experiment in Multinormativity, in THE AMERICAN JOURNAL OF LEGAL HISTORY, vol. 58, 2018 p. 425-478, ISSN: 0002-9319, doi:10.1093/ajlh/njy018.
  • Il diritto non è una scienza teorica ma un processo organico e naturale”: nuove prospettive per la Storia del diritto in Italia durante il XIX secolo. Historia et Ius, [www.historiaetius.eu], 11 (2017), paper 7.
  • Il lavoro nella transizione da Salò alla Repubblica. Il ruolo dei giudici nell’applicazione del d.lgs.lgt. 249, in I WORKING PAPERS - Centro Studi di Diritto del Lavoro Europeo “Massimo D'Antona” vol. 148, 2012, pp. 1-58 issn: 1594-817X
  • Razza, Diritto, Esperienze. A settant’anni dalle leggi razziali, in LE CARTE E LA STORIA, vol. 1 (2009), pp. 126-130, ISSN: 1123-5624
  • A settant’anni dalle leggi razziali italiane. SEGNO, vol. 307/308 (2009); pp. 104-108, ISSN: 1974-99

Transizione costituzionale dal fascismo alla Repubblica; Amministrazione della giustizia nelle colonie italiane; Contributo della storiografia giuridica al processo di costruzione dell’identità nazionale; Storia del diritto penale e positivismo filosofico in Sicilia; Diritto agrario siciliano e riforme legislative volte a promuovere il credito agricolo nell’isola dall’Unità d’Italia sino alla caduta del fascismo; Giustizia ed emigrazione in Italia tra XIX e XX secolo.

Clicca qui per visualizzare tutti gli insegnamenti