Legal Clinics

Nel quadro delle attività di Terza Missione il Dipartimento di Giurisprudenza  dell’Università di Catania promuove un programma di legal clinics organizzato in via sperimentale in moduli accreditati come “Ulteriori Attività Formative” (UAF), anche attraverso specifiche Convenzioni con soggetti esterni, iniziative multidisciplinari di cooperazione scientifica e didattica e reti partenariali con organizzazioni non-profit  e altri attori della società civile.

Obiettivo delle iniziative di clinica legale è di proporre modelli di didattica ‘inclusiva’, coerenti con strategie e le priorità dei programmi curriculari del Dipartimento di Giurisprudenza e i bisogni del territorio di riferimento, attraverso l’applicazione di metodi di apprendimento basati sull’esperienza pratica (learning by doing), volti a coinvolgere classi selezionate di studenti e studentesse nello studio e nella soluzione di contenziosi e casi reali, pilota o potenziali.

Nell’intento di superare i più tradizionali sistemi didattico/formativi, il programma contribuisce a rendere l’Università un ambiente aperto alla comunità territoriale di riferimento e coinvolge gli/le studenti/-esse nell’analisi critica di casi e questioni riguardanti il tessuto sociale e l’esperienza forense. Tale approccio appartiene al novero delle esperienze educative riconducibili alla c.d. “Responsabilità Sociale dell'Università” (RSU), avvalendosi di modalità di gestione dei corsi e degli insegnamenti finalizzate alla promozione dello sviluppo e della giustizia sociale a beneficio di gruppi di individui e delle comunità di riferimento.

I moduli di clinica legale

Sotto la guida di uno o più docenti responsabili (co-teaching) e di gruppi di lavoro interdisciplinari, i singoli moduli di clinica legale sono programmati annualmente previa autorizzazione degli organi competenti e prevedono, in linea con il regolamento didattico, un impegno degli studenti/-esse corrispondente al numero di crediti formativi assegnati, che include, oltre ad attività teorico-pratiche, la partecipazione attiva a gruppi di lavoro e attività di studio individuale.

I moduli di clinica legale propongono attività, semestrali o annuali, variamente strutturate:

  •  classi preliminari di introduzione al metodo di lavoro e di apprendimento della clinica;
  • sessioni tematiche intese a dotare gli studenti/-esse delle nozioni fondamentali sulla disciplina e la casistica rilevante e incontri seminariali di presentazione e discussione dei casi selezionati;
  • workshop aperti a soggetti professionali, istituzionali e stakeholder;
  • sessioni guidate di ricerca e analisi giurisprudenziale, fact-finding e documentazione, discussione di strategie processuali, misure alternative o pareri legali;
  • esercizi di scrittura, preparazione degli atti o dei documenti di lavoro assegnati;
  • sessioni conclusive di revisione, valutazione, report e presentazione finale dei risultati della clinica.

I singoli moduli di clinica legale possono essere associati a esperienze di stage o tirocini volte a favorire ove possibile il contatto diretto degli studenti/-esse con gli utenti e con attori istituzionali, professionali e sociali direttamente coinvolti nella gestione e soluzione dei casi e delle questioni giuridiche oggetto di studio.

Al fine di supportare adeguatamente le attività promosse e i gruppi di lavoro dedicati alla ricerca e alla didattica, le singole iniziative del programma di clinica legale concorrono per l’attribuzione di finanziamenti ad hoc, pubblici e privati, ottenuti su base competitiva nel quadro di misure europee, nazionali o locali e beneficiano di contributi ed elargizioni liberali o di sponsorizzazioni esterne. I fondi associati alle singole iniziative sono destinati a borse di studio, assegni di ricerca, organizzazione di sportelli di informazione e consulenza legale.

Le esperienze avviate

La sperimentazione di corsi di didattica clinica si colloca a valle di percorsi di didattica ‘inclusiva’ avviati da  tempo nel Dipartimento di Giurisprudenza e nella Scuola Superiore di Catania. Riprende, da una parte, la consolidata tradizione di simulazioni processuali (Role Playing & Simulations in diritto del lavoro, diritto internazionale, diritto commerciale); dall’altra i corsi laboratoriali di scrittura (v. i Laboratori di Diritto presso la Scuola Superiore: Esercizi di scrittura professionale per giuristi), nonché moduli accreditati su Human Rights Advocacy e Lawyering  (GenderLab: ‘Women’s Rights are Human Rights’; IusMigrandiLab “Migrazioni, Diritti e Confini: strategie europee e dimensioni locali”) nell’ambito delle iniziative interdisciplinari di ateneo curate da docenti del Dipartimento.

Tra le più recenti iniziative attive intese a valorizzare le metodologie dell’apprendimento attraverso l’esperienza si segnalano, nell’anno accademico 2015/16, il modulo didattico “Conosci i tuoi diritti” (Know Your Rights Campaign, download the booklet 2015/16), promosso nell’ambito del corso (UAF) “Il diritto internazionale nel processo italiano”, in materia di diritto dell’immigrazione realizzato in cooperazione con la Croce Rossa Italiana (Comitato di Catania), nonché il teaching workshop di metodologia e didattica clinica, al momento coordinato dal Centro Studi Coesione e Diritto, con l’obiettivo di alimentare la riflessione sul valore professionalizzante della formazione universitaria nel quadro della terza missione e della riforma dell’accesso alla professione forense.


EVENTI

Foto di gruppo

L'insegnamento Clinico-Legale in Europa: dati, teorie e analisi | Clinical Legal Education in Europe: an Overview | 27 gennaio 2017

Legal Clinic  Programmes on Migrants’ Human Rights: Comparing European Approaches | A two-days workshop: 26 and 28 September 2016
(Co-Sponsored by Croce Rossa Italiana, Comitato di Catania  & by CRIO Workshop)
 

 


CONTATTI
Per informazioni sul Programma di Cliniche Legali del Dipartimento di Giurisprudenza: clinical.law@lex.unict.it

Docenti delegate
Proff. Anna Maria Alaimo | Adriana Di Stefano


USEFUL LINKS
ENCLE | EUROPEAN NETWORK FOR CLINICAL LEGAL EDUCATION
GAJE | GLOBAL ALLIANCE FOR JUSTICE EDUCATION