Gabriella Nicosia

Professoressa di II fascia in IUS/07 - DIRITTO DEL LAVORO
Email: gnicosia@lex.unict.it
Telefono: 095230659

Orario di Ricevimento:Link



Parole chiave:

Lavoro Pubblico; Dirigenza pubblica; Ciclo di gestione delle performance; Valutazione delle prestazioni; Responsabilità disciplinare e dirigenziale; Poteri del datore di lavoro; Contrattazione collettiva; Sciopero; Somministrazione di lavoro; Lavoro delle donne; Jobs act

Gabriella Nicosia, catanese, sposata e mamma di due bambini, si è laureata con lode presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli studi di Catania, discutendo una tesi sui percorsi giurisprudenziali della Corte di Giustizia dell’UE in materia di lavoro delle donne e azioni positive.

Ha proseguito il proprio itinerario di ricerca scientifica presso la cattedra di Diritto del lavoro del medesimo Dipartimento, avendo vinto il Dottorato in Diritto del lavoro europeo. L’intero percorso  è stato seguito da Bruno Caruso. Ha completato i propri studi in Francia, sotto la guida del prof. Antoine Lyon-Caen, esaminando le dinamiche sistemiche della “evaluation des politiques publiques”.

Nel dipartimento di giurisprudenza dell’Ateneo di Catania è stata prima assegnista di ricerca, poi ricercatore confermato e successivamente, avendo conseguito la relativa abilitazione scientifica nazionale, Professore Associato di Diritto del lavoro. Grazie ai «pensieri lunghi» di Massimo D’Antona, l’ambito dei propri studi ha progressivamente abbracciato le tematiche del lavoro pubblico proprio a partire dagli anni  in cui veniva implementata la seconda privatizzazione del medesimo (1997-98). Ciò ha determinato il coinvolgimento pure nell’esperienza dei tavoli di studio ministeriali, prima per la disamina dei problemi applicativi della riforma degli anni 1997-98 (che aveva novellato il d.lgs 29/1993), sotto il coordinamento di Massimo D'Antona,  poi per la redazione del Testo unico sul pubblico impiego (oggi d.lgs 165/2001).

L’ambito dei propri interessi scientifici  si è successivamente esteso alle tematiche del lavoro dei minori, dello sciopero nei servizi pubblici essenziali, della somministrazione di lavoro, del mercato del lavoro, del contropotere sindacale nei luoghi di lavoro, della conciliazione lavoro/lavoro di cura e da ultimo alle problematiche applicative del jobs act.

Con il ridisegno della governance territoriale a seguito della abolizione delle Province, e contestualmente alla nomina come membro dei tavoli tecnici di studio attivati presso la Regione Siciliana, sono entrati nel novero delle tematiche indagate pure i complessi processi di trasferimento del relativo personale ed i percorsi di mobilità.

Il principale ambito di studio è rimasto, tuttavia, il rapporto di lavoro alle dipendenze delle amministrazioni ed in particolare della dirigenza pubblica, nelle proprie polimorfiche espressioni, le relative tipologie di responsabilità, la valutazione e il ciclo di gestione delle performance, nonché le relazioni sindacali. La feconda esperienza, prima come docente esterno e poi come docente interno della SNA (Scuola Nazionale dell’Amministrazione) ha costituito, a questo riguardo, un importante terreno di sperimentazione.

Ha molto approfondito i temi della valutazione delle performance, sia sotto il profilo della ricerca scientifica sia sotto quello dell’attività di implementazione dei modelli, grazie alla pluriennale attività in seno ai Nuclei di valutazione.

I campi di ricerca indagati riguardano, innanzitutto, il rapporto di lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche. Nell’ambito di questa vasta area di studio sono stati approfonditi i temi del rapporto di lavoro dirigenziale, della responsabilità dirigenziale e disciplinare, del ciclo di gestione della performance, misurazione e valutazione delle prestazioni, del benessere organizzativo, dei poteri del datore di lavoro pubblico, del recesso, delle relazioni sindacali.

Altro campo di mio interesse è stato quello relativo alle tipologie flessibili di lavoro ed in particolare della somministrazione di lavoro.

Nei medesimi anni mi sono occupata dello sciopero nei servizi pubblici essenziali e del lavoro delle donne con particolare riguardo al delicato bilanciamento lavoro/lavoro di cura.

Mi sono altresì occupata di lavoro dei minori, recesso dal rapporto di lavoro e delle ultime novità legislative in materia di jobs act.

 

Di seguito i principali  progetti di ricerca cui ho preso parte:

Responsabile nel ruolo di principal investigator (PI) del progetto finanziato dalla SNA (scuola nazionale dell'amministrazione) sul tema del ruolo manageriale del RUP

Responsabile nel ruolo di principal investigator (PI) del FIR,  anno 2014, "Per.Bene.IT , performance, benessere organizzativo e impatto sul territorio".

Titolare, relativamente agli aspetti giuslavoristici, del progetto di ricerca:  “Supporto allo sviluppo delle competenze dei funzionari per la revisione organizzativa e funzionale delle città metropolitane al fine della loro implementazione” ; Formez-PA

Componente dell’unità di Coordinamento del  PRIN  “Ermeneutica dei diritti sociali e tecniche giurisprudenziali di bilanciamento: un approccio multilivello”.

Membro dell’unità tematica del progetto di ricerca  “La costruzione dell’identità europea: sicurezza collettiva, libertà individuali e modelli di regolazione sociale’ (MIUR – Programma di internazionalizzazione del sistema universitario (2004/2006), coordinato dal Prof. Bruno Montanari.

Responsabile dell’unità  tematica del progetto di ricerca "Il monitoraggio dei sistemi di valutazione della Dirigenza delle PP.AA. dello Stato, anche ad ordinamento autonomo, e dei principali enti pubblici non economici"  - ricerca finanziata dalla LUISS Guido Carli.

Membro dell’unità tematica del PRIN “L'apporto della Corte di Cassazione Italiana alla trasformazione del diritto del lavoro’ (MIUR – PRIN 2002)

Responsabile della ricerca  "La giurisprudenza e la dirigenza. Gli orientamenti della giurisprudenza alla luce del vecchio testo del decreto legislativo 165/2001. Le prime decisioni  dopo la legge n. 145/2002"; ricerca finanziata dall’ARAN (agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni).

Membro dell’unità scientifica, assieme al prof. Bruno Caruso,  e autrice del rapporto finale de "La Dirigenza Pubblica delle amministrazioni degli Enti locali e della Regione Siciliana: poteri e responsabilità"; ricerca finanziata dalla Regione Siciliana.

Membro del gruppo di ricerca coordinato dal prof. Antonio Viscomi, sul tema, "lavoro e minori", (Università di Catanzaro-Ufficio di coordinamento dell'accordo di programma per la promozione di diritti e di opportunità per l'infanzia e l'adolescenza-regione Calabra)

Membro dell’unità tematica del PRIN "La riforma del mercato del lavoro in Italia e il suo impatto nelle Regioni a statuto speciale: il caso siciliano"

 

Premi e riconoscimenti scientifici

  • 2003 Premio al concorso, bandito dall’Aran, in onore di Massimo D’Antona, per il miglior lavoro in materia di lavoro pubblico.
  • 2012 Presentazione della propria monografia nell’ambito del seminario a tal fine organizzato presso l’università Roma Tre, “Dirigenze al servizio della nazione: dialogando di etica, benessere e responsabilità”, Roma 12 ottobre 2012.
  • 2013 Recensione, alla propria monografia, del Prof. Carlo Colapietro, pubblicata sul n- 3-4 della rivista LPA, anno 2012, p. 471.
  • 2013 Presentazione della propria monografia nell’ambito del seminario, a tal fine organizzato, il 9 maggio 2013, presso la SNA dal titolo “Il dirigente manager pubblico nello spazio tridimensionale dell’etica, dell’efficacia e dell’efficienza”. La monografia è stata presentata dai professori: B. G. Mattarella, A. Zito, C. Zoli, U. Carabelli, F. Verbaro
  • 2013 Premio “Massimo D’Antona” per la migliore opera prima in Diritto del Lavoro, degli anni 2011-2012, assegnato dall’Aidlass, Associazione italiana di diritto del lavoro e della sicurezza sociale nel cinquantenario dell’Associazione medesima.

Direzione o partecipazione a progetti editoriali

  • 2015 Membro del  Comitato di indirizzo  scientifico e referaggio  della Rivista Giuridica del lavoro e della previdenza sociale
  • 2014 Membro del Comitato di Direzione de Il Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni , Giuffrè Editore, ISSN 1591-7681
  •  Fino al 2013 Segretaria di redazione de Il Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni, Giuffrè Editore
  • Dal 1999 Membro del Comitato di redazione di Diritti Lavori Mercati, Editoriale Scientifica.
  • Dal 2011 Co-curatrice dell’Osservatorio dei contratti e degli accordi collettivi- Il lavoro nelle pubbliche amministrazioni, Giuffrè Editore
  • Dal 1999 Membro del comitato di redazione del Labour Web - http://csdle.lex.unict.it/ – ISSN 1594-817X

Direzione o partecipazione a progetti di ricerca attivi

  • 2015 Vincitrice del FIR progetto di ricerca, anno 2014, dal titolo “PER.BENE.IT”, con il ruolo di Principal investigator (PI)
  • 2013-2014 Formez PA, Vincitrice della Call  relativa al progetto “Supporto allo sviluppo delle competenze dei funzionari per la revisione organizzativa e funzionale delle città metropolitane al fine della loro implementazione”

Incarichi significativi

  • Membro della Commissione ministeriale di esperti (presieduta da Massimo D’Antona), per lo studio dei problemi di attuazione dei decreti correttivi del D.lgs 3 febbraio 1993 n. 29, e successive modificazioni
  • Membro della Commissione Ministeriale di studi per la redazione del Testo Unico Sul pubblico impiego (d.lgs 165/2001, TUPI);
  • Membro del gruppo di supporto scientifico al sistema delle autonomie locali (Anci e Ifel)
  • Presidente del nucleo di valutazione del Comune di Carlentini (dal 2010) e prima membro del Nucleo di valutazione del comune di Caltagirone .
  • Membro della commissione per la Stabilizzazione del personale dell’Ateneo di Catania.
  • Membro del tavolo tecnico di studi attivato presso la Regione Siciliana per l’analisi del trasferimento delle funzioni delle provincie e del relativo personale in attuazione della L.R 7/2013
  • Nomina MIUR come Valutatore “peer” per la VQR (valutazione della qualità della ricerca) 2004-2010.
  • Nomina come Docente interno temporaneo della SNA
  • Nomina come Membro della Commissione di certificazione delle competenze presso il CAPITT
  • Nomina come membro della Gruppo di lavoro dell’Ateneo di Catania avente ad oggetto il progetto di action learning: “verso una riorganizzazione dei servizi amministrativi”.
  • Nomina con decreto del Presidente della Regione Siciliana come membro del Tavolo tecnico di studi per le problematiche connesse all’attuazione della legge regionale 8/2014 relativa alla abolizione delle Province
  • E’ oggi Delegata del Rettore dell’Università di Catania ai rapporti con il personale tecnico amministrativo e alle relazioni sindacali

Tutoring di dottorandi di ricerca

  • Dal 2006 Membro del Collegio dei Docenti del Dottorato in Diritto del Lavoro Europeo oggi Teoria e Prassi della regolazione sociale nell’UE, per il quale ha curato la tesi di dottorato di alcuni attuali dottori di ricerca.
  • Membro della Commissione finale degli esami del Dottorato in diritto del lavoro presso l’Università di Bari
  • 2016, Membro del Tribunal  per l’esame finale del Dottorato, presso l’Università di Alicante, Spagna
Clicca qui per visualizzare tutti gli insegnamenti