Riccardo Cavallo

Ricercatore a tempo determinato IUS/20 - Filosofia del Diritto
Ufficio: Via Crociferi, 81 - 1° piano
Email: riccardo.cavallo@unict.it
Telefono: 095230480

Orario di ricevimento: Martedì e venerdì dalle 15:00 alle 17:00 Piattaforma TEAMS

Disponibilità tesi: 0 (già assegnate 0)



Parole chiave:

Europa; Potere costituente; Sovranità; Libertà, sicurezza, cyberspazio; Legalità e legittimità; Formalismo e antiformalismo giuridico; Diritto e regimi totalitari.

Riccardo Cavallo ha conseguito l’Abilitazione scientifica nazionale alla funzione di Professore Associato per il settore concorsuale 12/H3 – settore scientifico-disciplinare IUS/20 (Filosofia del Diritto) nel 2013, 2015 e 2018. È in possesso del titolo di dottore di ricerca in “Profili della cittadinanza nella costruzione dell’Europa” (tesi in Filosofia del diritto) conseguito presso l’Università degli Studi di Catania dove, tra l’altro, è stato anche assegnista di ricerca. Ha insegnato in diverse università, tra cui, Brescia, Magna Grecia (Catanzaro), Firenze, Insubria (Varese) Modena e Reggio Emilia, Urbino e Tuscia (Viterbo). Nel 2005 la sua tesi di dottorato si è aggiudicata ex aequo il prestigioso premio “Viaggio a Siracusa”. È membro del Comitato direttivo della Rivista di Politica nonché del Comitato di redazione della rivista Materialismo storico. Tra i suoi interessi di ricerca rientrano, il pensiero giuridico-politico novecentesco e, in particolare, le sue implicazioni sul processo di costruzione dell’Europa, tema sul quale ha pubblicato le seguenti monografie: Le categorie politiche del diritto. Carl Schmitt e le aporie del moderno (Bonanno, Acireale-Roma 2007), La lotta contro il formalismo giuridico nella dottrina dello Stato di Weimar: Kaufmann, Heller, Schmitt (Bonanno, Acireale-Roma 2008), L’antiformalismo nella temperie weimariana (Giappichelli, Torino 2009), L’Europa tra nomos e polemos (Utet, Torino 2020). Si è occupato, inoltre, del rapporto tra razionalità giuridica e mitologie politiche, la tensione tra sicurezza e libertà nell’era digitale e le problematiche relazioni tra magistratura e potere politico. Su queste tematiche ha pubblicato diversi articoli apparsi sia in volumi collettanei, sia sulle più importanti riviste italiane ed estere.


visualizza le pubblicazioni
N.B. l'elevato numero di pubblicazioni può incidere sul tempo di caricamento della pagina

 - dottrina dello Stato weimariana; 

 - processo di costruzione dell’Europa; 

 - formalismo/antiformalismo;

 - razionalità giuridica e mitologie politiche; 

 - sicurezza e libertà nell’era digitale; 

 - magistratura e potere politico. 

Membro dell’Italian Society for Law and Literature (I.S.L.L.);

Membro della Carl Schmitt Gesellschaft;

Membro dell’Istituto di Politica;

Membro dell’European Society for Comparative Legal History (E.S.C.H.L.);

Membro della Società Italiana di Filosofia del Diritto (S.I.F.D.);

Membro dell’Istituto di Studi Penalistici Alimena (I.S.P.A.).

Componente del Comitato direttivo della Rivista di Politica;

Componente del Comitato di redazione della rivista Materialismo storico (rivista di filosofia, storia e scienze umane);

Referee esterno per riviste di Area 12 e 14.