Veronica Papa

Ricercatrice a tempo determinato IUS/07 - DIRITTO DEL LAVORO
Sede: Via Gallo, 25 - III piano
Email: vpapa@lex.unict.it
Telefono: 095230664

Orario di Ricevimento:Link



Parole chiave:

Diritto sociale europeo; dignità e uguaglianza; discriminazione per età; libertà di espressione nei luoghi di lavoro; libertà di circolazione nella contrattazione collettiva; Corte di Giustizia UE (giurisprudenza su diritti sociali); immigrazione;

Veronica Papa è ricercatore a tempo determinato di Diritto del lavoro.

Laureata in Giurisprudenza presso l’Università degli studi di Catania (110/110 e lode), nel periodo successivo al conseguimento della laurea ha svolto un periodo di studio e ricerca presso l’Università di Cambridge (Faculty of Law). 

Nel 2008 la sua tesi di laurea ha ricevuto il Premio Ludovico Barassi per la mi-gliore tesi in Diritto del lavoro, conferito dall' A.I.D.La.S.S. (Associazione Italiana di Diritto del lavoro e della Sicurezza sociale). 

Ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in Diritto del lavoro europeo (XXIII Ciclo). Nel corso degli studi di Dottorato ha svolto un periodo di ricerca all’estero, presso l’Università di Leicester (School of Law). 

È cultore della materia in Diritto del lavoro, Diritto del lavoro nell’Unione euro-pea e Diritto del lavoro delle pubbliche amministrazioni.

È stata assegnista di ricerca in Diritto del lavoro presso l’Università degli studi di Catania. 

I suoi interessi di ricerca riguardano numerosi aspetti del diritto del lavoro e del diritto sindacale. Di recente, l'attività di ricerca ha avuto ad oggetto questioni di Diritto sociale europeo (con particolare riferimento alla giurisprudenza della Cor-te di giustizia in materia di diritti sociali fondamentali) e il tema delle intersezioni tra diritto dell'immigrazione e diritto del lavoro. 

Nata a Siracusa il 28 giugno 1982

Laurea in Giurisprudenza - Università degli studi di Catania (2007, 110/100 e lode)

Periodo di studio e ricerca presso la University of Cambridge (UK) - Faculty of Law (2007)

Premio Ludovico Barassi 2007 per la migliore tesi in Diritto del lavoro, conferito dall' A.I.D.La.S.S. - Associazione Italiana di Diritto del lavoro e della Sicurezza sociale 

Cultore della materia in Diritto del lavoro, Diritto del lavoro nell’Unione europea e Diritto del lavoro delle pubbliche amministrazioni (Dipartimento di Giurisprudenza- Università di Catania)

Periodo di ricerca presso la University of Leicester (UK) - School of Law (2010)

Dottore di ricerca in Diritto del lavoro europeo - Università degli studi di Catania (2011)

Assegnista di ricerca in Diritto del lavoro, Università degli studi di Catania (2012)

Ricercatore a tempo determinato di Diritto del lavoro del lavoro, Università degli studi di Catania, Dipartimento di Giurisprudenza (2013-)

 

 

  1. Lavoro e dissenso. Il diritto di critica del lavoratore e i suoi limiti nell’interpretazione giurisprudenziale, in D&L, Rivista critica di diritto del lavoro, 2008, n. 3    
  2. Il fattore new-comer di discriminazione e il suo contemperamento con le politiche sociali nazionali. A proposito di tre recenti sentenze della Corte di Giustizia, in WP C.S.D.L.E. “Massimo D’Antona” .INT – 85/2010
  3. I contratti collettivi relativi al personale del Comparto Sanità – area III (dirigenza sanitaria, professionale, tecnica e amministrativa)  e area IV (dirigenza medica e veterinaria) - quadriennio normativo 2006-2009 e primo biennio economico 2006-2007, in Il lavoro nelle pubbliche amministrazioni, 2010, n. 1
  4. Il diritto di critica del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza: una lettura costituzionalmente orientata, in Rivista italiana di diritto del lavoro, 2010, n. 4
  5. Il fattore new-comer di discriminazione e il suo contemperamento con le politiche sociali nazionali, in Diritti lavori mercati, 2011, n. 1
  6. Per una rilettura personalistica del diritto del lavoro. Uguaglianza e inderogabilità nel prisma della dignità”, Catania, C.U.E.C.M., 2011
  7. Dirigenze pubbliche e responsabilità "al plurale"  tra oscillazioni normative e giurisprudenziali, in Il lavoro nelle pubbliche amministrazioni, 2011, n. 6
  8. Divieto di discriminazioni per età e autonomia collettiva. L’illegittimità della clausola di “pensionamento coatto” nel caso Prigge c. Deutsche Lufthansa, in Rivista del diritto della sicurezza sociale, 2012, n. 2
  9. L’art. 19 Stat. nell’affaire Fiat tra dissensi giurisprudenziali e sospetti di incostituzionalità, in WP C.S.D.L.E. “Massimo D’Antona” .INT – 147/2012
  10. Verso l’autarchia contrattuale? L’efficacia erga omnes del contratto collettivo specifico (e separato) al tempo della “prossimità”, in Rivista italiana di diritto del lavoro, 2012, n. 3
  11. Dignity as the foundational paradigm of Labour law, in European journal of social law, 2012, n. 1
  12. Accordi e disaccordi sulle conseguenze risarcitorie dell’abuso del contratto a termine, in Rivista giuridica di diritto del lavoro e della previdenza sociale, 2012, n. 4
  13. Aiuti all'assunzione e libera circolazione. Limiti alle clausole di residenza nella giurisprudenza della Corte di giustizia, in Rivista italiana di diritto del lavoro, 2013, n. 4
  14. Autonomia ed eteronomia nella regolazione del sistema contrattuale “al plurale”, in Lavoro e diritto, 2014, n. 1
  15. I percorsi accidentati della Carta dei diritti fondamentali dell’Ue , in Rivista giuridica del lavoro e della previdenza sociale, 2014,  n. 2 (con B. Caruso)
  16. Pasajes “accidentales” de la Carta de derechos fundamentales de la Unión europea… y sin embargo el topo excava, in Relaciones laborales, 2014, n. 10 (con B. Caruso)
  17. Tecniche di regolazione del pluralismo contrattuale, in Consenso, dissenso e rappresentanza. Le nuove relazioni sindacali, a cura di Barbera M., Perulli A., CEDAM, 2014 
  18. Limiti alle “soglie di sbarramento” legate all’età. La Corte di giustizia e l’illegittimità del filtro anagrafico nei concorsi pubblici, in  Rivista italiana di diritto del lavoro, 2015, n. 2
  19. Regulating Temporariness in Italian Migration Law, in corso di pubblicazione in Temporary Labour Migration in a Globalised World: The Regulatory Challenges, Owens R., Howe J. (eds.), Hart Publishing
  20. The dark side of fundamental rights adjudication? The Court, the Charter, and the asymmetric interpretation of fundamental rights in the AMS case and beyond,  in corso di pubblicazione in European Labour Law Journal, 2015, n. 3
  21. Struttura contrattuale e rappresentanza datoriale. Gli effetti del decentramento sulle peak associations, in Diritti lavori mercati, 2016, n. 2, p. 327 ss.
  22. Verso una rappresentanza misurata? Strumenti e metodi di misurazione della rappresentatività datoriale, in Giornale di diritto del lavoro e di relazioni industriali, 2017, n. 1, p. 21 ss.
  23. L’attività sindacale delle organizzazioni datoriali. Rappresentanza, rappresentatività e contrattazione, Torino, Giappichelli, 2017
  24. Dentro o fuori il mercato? La nuova disciplina del lavoro stagionale degli stranieri tra repressione e integrazione, in Diritto delle relazioni industriali, 2017, n. 2
  25. Decentramento contrattuale e rappresentanza datoriale, in corso di pubblicazione in La contrattazione collettiva nello spazio economico globale, BUP

L'attività scientifica svolta a partire dal 2008 ha seguito differenti percorsi di ricerca: dalla tutela dei diritti fondamentali nel rapporto di lavoro a questioni afferenti al diritto sindacale, al diritto sociale europeo e alle intersezioni disciplinari tra diritto del lavoro e diritto dell'immigrazione.

L'attività di ricerca in materia di diritto sindacale si è appuntata su alcuni temi centrali nel dibattito dottrinale giuslavoristico, in particolare, sulla struttura della contrattazione collettiva, sul decentramento contrattuale, sulle forme della rappresentanza sindacale e sulle tecniche di regolazione del sistema contrattuale.

Le ricerche condotte in materia di Diritto sociale europeo hanno avuto ad oggetto prevalentemente temi relativi al diritto antidiscriminatorio - con particolare riferimento al principio di non discriminazione per età e al suo ruolo di criterio di (ri)regolazione dei mercati nazionali del lavoro - e questioni afferenti alla tensione tra libertà economiche sovranazionali e diritti nazionali del lavoro. Su questo versante, oggetto di approfondimento è stata in particolare la giurisprudenza della Corte di giustizia Ue sull'efficacia dei diritti e dei principi proclamati dalla Carta dei diritti fondamentali nelle controversie orizzontali.

Di recente, l'attività di ricerca è stata dedicata all'analisi dei rapporti tra diritto del lavoro e diritto dell’immigrazione e al ruolo della regolazione lavoristica nella disciplina delle migrazioni economiche.  

Membro del progetto di ricerca FIR 2014 (Crisi economica e vincoli costituzionali nella riforma del diritto del lavoro: il caso del contratto a tutele crescenti).

Membro del Centro Studi di Diritto del lavoro europeo “Massimo D’Antona”.

Membro del Comitato di redazione della rivista giuridica online Working Papers C.S.D.L.E. Massimo D’Antona.

Componente della redazione di Diritto delle relazioni industriali.

Componente del Comitato di redazione di Diritti lavori mercati.

Membro della Commissione di certificazione costituita presso l'Università degli studi di Catania.

Componente delle Commissioni di Esami di Diritto del lavoro, Diritto del lavoro nell’Unione europea e Diritto del lavoro delle pubbliche amministrazioni.

Clicca qui per visualizzare tutti gli insegnamenti